Login | Iscriviti


Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


HOME Stregaperamore

Apri la Chat in pop up-





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Disastro in Giappone
MessaggioInviato: 15/03/2011, 9:36 
Il più grave disastro nucleare dall'esplosione di Chernobyl nel 1986 rischia di svilupparsi in mondovisione nel nord del Giappone, colpito da uno tsunami e da un terremoto devastanti lo scorso venerdì. Un reattore della centrale Daiichi di Fukushima è andato a fuoco e altri tre hanno subito gravi danni. Il livello di radiazioni nei pressi della centrale è considerevolmente aumentato: la popolazione entro un raggio di 30 chilometri dall'impianto deve rimanere nelle proprie abitazioni, ha annunciato il premier giapponese, Naoto Kan.

SGOMBERATI
Duecentomila persone che abitavano entro 20 km dalla centrale sono state sgomberate. L'incendio nel reattore numero 4 è giunto inatteso: il reattore era infatti spento per dei lavori di manutenzione, ma il materiale si è surriscaldato ed è andato in fiamme. Come nel caso dei reattori uno e tre, l'incendio è stato causato dall'idrogeno - lievemente radiattivo - liberato dal calore provocato dal combustibile nucleare.

CHE COSA SI RISCHIA
Il livello delle radiazioni è attualmente di 30 millisievert tra i reattori numero due e tre, di 400 millisievert nei pressi dello stesso reattore tre e di 100 vicino al reattore quattro: una singola dose di 1.000 millisievert, cioè di un sievert che è l'unità di misura della radioattività, può causare malori temporanei quali nausea e vomito; una di 5.000 millisievert è in grado di uccidere entro un mese circa la metà di coloro che l'hanno ricevuta. Livelli anomali di radioattività sono inoltre stati registrati a Tokyo, ma un rappresentante dell'amministrazione metropolitana, Sairi Koga, ha precisato che non sono considerati tali da nuocere al corpo umano. Livelli di radioattività dieci volte superiori alla norma sono stati registrati a Maebashi, città situata circa 100 chilometri a nord di Tokyo e quindi più vicina alla zona della centrale di Fukushima, che dalla capitale dista 250 chilometri.

(dal giornale on line)

:_c :_c :_c


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Disastro in Giappone
MessaggioInviato: 18/03/2011, 13:00 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 21/12/2010, 10:35
Messaggi: 326
Non migliora la situazione nella centrale nucleare di Fukushima, dove il livello di radiazioni continua a salire e dove stanno fallendo tutti i tentativi di raffreddare i reattori.
L'Aiea, l'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica, ha alzato il livello di allarme per la vicenda giapponese dal livello 4 al livello 5. La scala di sicurezza adottata dall'Aiea prevede una situazione di "anomalia" al livello 1, fino ad arrivare all' "incidente gravissimo" al livello 7. Tanto per intenderci, la tragedia di Chernobyl fu classificata al livello 7, mentre l'incidente di Three Miles Island fu classificato al livello 5.
L'Aiea inoltre, in un incontro con il primo ministro giapponese, Naoto Kan, ha richiesto "informazioni più dettagliate", per bocca del proprio direttore generale Yukiyo Amano, sottolineando che la situazione a Fukushima "è seria e grave".
I 120 tecnici della Tepco, stanno riprovando da questa mattina a riattivare la corrente elettrica per rimettere in funzione le pompe d'acqua addette al raffreddamento dei reattori, mentre è previsto anche un nuovo intervento degli elicotteri militari che dovranno gettare tonnellate d'acqua nella zona della centrale nel tentativo di raggiungere finalmente l'obiettivo.
Dalla Tepco, società che gestisce la centrale nucleare di Fukushima Daiichi, in una conferenza stampa, hanno sollevato una nuova ipotesi per risolvere il problema dei reattori: seppellire in un enorme contenitore di cemento armato, l'intera centrale, copiando di fatto il modello Chernobyl. Un chiaro segnale che fa capire come fino a questo momento, quelli della Tepco sono ancora molto lontani dalla risoluzione del problema. :_c :_c
(da web)

_________________
Immagine


Top
 Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Disastro in Giappone
MessaggioInviato: 18/03/2011, 14:13 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 12/12/2008, 0:16
Messaggi: 117
Caspita se pensano di seppellire il reattore sono davvero alla frutta

Da ignorante in materia mi viene un piccolo ragionamento

Non credo sia così tecnicamente difficile pompare acqua dentro un contenitore, lo diventa enormemente se le radiazioni li vicino sono altissime a differenza di quanto viene detto.
E da li la soluzione Cernobyl ....mah speriamo in bene


Top
 Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Disastro in Giappone
MessaggioInviato: 18/03/2011, 14:36 
Tu speri bene ma io, purtroppo, la vedo male...
Secondo me, e vorrei tanto essere smentita, questa sarà la più grande catastrofe nucleare conosciuta...
Purtroppo...
E dovrebbe anche farci pensare molto sul fatto di proseguire su questa linea quando vi sono soluzioni alternative.
La natura si ribella.
Forse ha tutti i motivi per farlo....


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Disastro in Giappone
MessaggioInviato: 20/03/2011, 23:55 

Iscritto il: 16/03/2011, 23:23
Messaggi: 350
Località: paderno del grappa (treviso)
o letto molto sul fatto che il disastro nel giappone sia un fatto voluto dall'uomo... o meglio da quelle persone che anno il potere per fare questi disastri...
in pratica anno creato volontariamente terremoti e di conseguenza l'onda enorme che a devastato... voi che ne pensate?


Top
 Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Disastro in Giappone
MessaggioInviato: 21/03/2011, 11:10 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 21/12/2010, 10:35
Messaggi: 326
mah.. sono più propensa a credere a cio' che si puo' dimostrare, anche io ho letto qualcosa in merito ma sinceramente ho i miei forti dubbi!!
Penso che la catastrofe del Giappone non si sia potuta evitare e mi riferisco al terremoto e allo tzunami; per quanto riguarda il nucleare beh... li' sì, la mano distruttrice è solo ed esclusivamente quella dell'uomo!!!!

_________________
Immagine


Top
 Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Disastro in Giappone
MessaggioInviato: 21/03/2011, 11:24 
L'altra sera ho visto un documento televisivo dove si attestava che grande responsabilità per questi terremoti sempre più violenti l'hanno gli esperimenti nucleari sotterranei che ancora si continuano a fare.
Far scoppiare ordigni di forza inimmaginabile all'jnterno del nostro pianeta va ad aprire falde e incrementare il calore interno del nucleo che, ad un certo punto, per raffreddarsi esplode all'esterno. Una volta sfiatava attraverso i vulcani, ora invece si scatena in terremoti sempre più violenti perchè il trauma delle deflagrazioni sotterranee sta scompensando la roccia che trattiene la lava, e poi non riesce comunque ad ottenere il raffreddamento adeguato del magma nel nucleo.

Questa teoria è attestata e non campata nell'aria. Così purtroppo possiamo dire che siamo sempre noi uomini ad autodistruggerci.
E, tanto per fregarcene ancor meglio, gli esperimenti nucleari non si fermano neppure oggi.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Disastro in Giappone
MessaggioInviato: 21/03/2011, 11:41 

Iscritto il: 16/03/2011, 23:23
Messaggi: 350
Località: paderno del grappa (treviso)
questa è una cosa terribile... la piu' brutta che potrebbe fare l'uomo l'autodistruzione...specialmemte al pensiero di che mondo l'asceremo ai nostri figli o nipoti...


Top
 Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Disastro in Giappone
MessaggioInviato: 21/03/2011, 12:03 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 21/12/2010, 10:35
Messaggi: 326
Già, ma quello che non riesco a capire è perchè?
Perchè si continua a puntare sull'autodistruzione?
Perchè il nucleare costa meno? no, non è vero,
il costo del kwh nucleare può superare i
6 c€ contro i 4.5 dell’eolico, i 5 del solare ed 4.96 del carbone, senza contare i costi di stoccaggio delle scorie radioattive che restano tali per almeno 300.000 anni; inoltre l'uranio è monopolio di quattro società: Urenco, Rosatom, Areva e Usec che ne determinano il costi senza nessun tipo di controllo.
Il costo dell'uranio oggi è di quasi 50 dollari la libbra contro i 5 del 2001.
Sul nostro pianeta abbiamo 439 centrali nucleari
che producono solo il 5% di tutta l'energia che produciamo(un contributo irrilevante), le lobby vogliono arrivare a coprire il 20% del fabbisogno energetico il che vuol dire edificare 3 centrali nucleari ogni trenta giorni per sessanta anni!!!! :f :f :f

_________________
Immagine


Top
 Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Disastro in Giappone
MessaggioInviato: 21/03/2011, 12:07 

Iscritto il: 16/03/2011, 23:23
Messaggi: 350
Località: paderno del grappa (treviso)
caspita questi dati che ai fornito non li sapevo....e costruire così tanti centrali nucleari è per lo piu' impossibile...almeno nel tempo detto :)


Top
 Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron