Login | Iscriviti


Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


HOME Stregaperamore

Apri la Chat in pop up-





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: colpa mia?
MessaggioInviato: 01/04/2011, 0:57 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 21/12/2010, 10:35
Messaggi: 326
é un fatto che risale a parecchi anni fà, avro' avuto circa una ventina d'anni, stavo cn un ragazzo più grande di me di qualche anno, un giorno mi disse che voleva presentarmi una sua prozia, una signora anziana alta poco più di un metro e che era stata raccolta dalla strada in tenera età dagli zii di lui perchè era rimasta orfana. MI aveva sempre parlato bene di questa donnina e mi disse che anche lei era proprio ansiosa di conoscermi, cosi' accettai.
La prima mezz'ora di conoscenza ando' più che bene, la donnina in questione era veramente simpatica quando comincio' a farmi domande e a chiedermi figlia di chi fossi e bla bla bla.
Ad un certo punto mi disse che la sorella di mio papà e suo marito , morti entrambi per problemi al fegato, erano state due persone spregevoli e che erano morte perchè a loro era stata fatta una fattura da questa signora anziana, loro affittuaria, alla quale loro avevano dato lo sfratto.
Io le feci capire che l'argomento, che peraltro conoscevo già, non mi interessava e le chiesi la cortesia di avere rispetto per due persone che ormai non c'erano più e aggiunsi che qualunque cosa avessero fatto, io non potevo averne nessuna colpa, ma lei continuo', imperterrita e divertita, raccontandomi la sua versione dei fatti incurante di quanto io potessi starci male.
Inutile dirvi che quando uscii da li' scoppiai in lacrime e pregai il mio ragazzo di riferire che non si ripetessero più episodi simili, diversamente non sarei più andata a farle visita.
La sera seguente uscii come al solito a farmi la passeggiatina e quando passai sotto casa della signora la vidi in cima alle scale, e pensai con una rabbia pazzesca e glielo augurai veramente di tutto cuore< stronza attenta che cadi> e contnuai per la mia strada, la sera prosegui' tranquilla e anche la notte.
Il giorno dopo verso il primo pomeriggio mi chiamo' il mio ragazzo che mi disse che puroppo era mancata la zia cadendo dalle scale :_c , mi si gelo' il sangue e ripensai al giorno prima e a quello che le avevo augurato!!! :-l
Sono passati tanti anni e, quando passo in quella via, un brivido mi pervade e anche un gran senso di colpa..ho chiesto mille volte scusa nelle mie preghiere ma quando ripenso a quella storia mi sento solo responsabile!!! :-m

_________________
Immagine


Top
 Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: colpa mia?
MessaggioInviato: 01/04/2011, 1:03 
Avatar utente

Iscritto il: 14/05/2010, 11:10
Messaggi: 631
Località: In una Cella circondata dal Mare
Chi vive i propri giorni vantandosi delle cose brutte fatte nel presente e nel passato, pagherà sempre il prezzo delle sue azioni. Da come sono andate le cose, posso dirti per certo che tu, in quella tragedia non c'entri.


Top
 Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: colpa mia?
MessaggioInviato: 01/04/2011, 12:38 
Arpia :-h :-h :-h
Prima di tutto mi sento di abbracciarti perchè so cosa significa provare il rimorso e quel conseguente senso di colpa che non si riesce a togliere di dosso.
No, non è colpa tua, ma solo perchè non c'è stata una reale volontà in quanto hai pensato, ma solo una spontanea ribellione a del male che ti era stato fatto.
E' capitato anche a me ovviamente, senza però le tue giustificanti perchè io l'ho fatto volontariamente e consapevole di voler ottenere vendetta. Nulla che non fosse irrimediabile, certo, ma l'ho tirata bella dura .
Ecco, io mi sono pentita e non sono mai più scivolata in questo errore, non certo per le stesse motivazioni che mi portarono a questo ( il tradimento di un'amica).
Ma ti posso assicurare che se qualcuno volesse davvero fare del male (male vero) a qualcuno che amo non so se potrei stare a guardare senza reagire. D'altronde queste sono esternazioni di odio, o si è capaci di controllarne la spontanea espressione o purtroppo il pericolo c'è.
Ma tu, che colpa hai ?... è umano farsi sfuggire un pensiero impulsivo contro qualcosa o qualcuno che ci ha feriti profondamente e poi... potevi forse pensare che accadesse sul serio ? Di certo non era quello che volevi e lo dimostra il fatto che provi rimorso e non soddisfazione.
Non saprai mai se sei stata tu o il fato. Perciò perdonati e non pensarci più. Non puoi fare diversamente.

Pensa, un fatto analogo capitò a mia nonna che augurò ad un uomo che gli saltasse via la mano con cui lui l'aveva insidiata. Successe il giorno dopo quando se la tagliò di netto con la sega.
Ricordo che lei mi diceva sempre di non augurare mai a nessuno qualcosa del genere che poi i rimorsi restano... :_c

Viviamo per imparare e anche per sbagliare...
Lei ciò che ti ha fatto lo ha fatto col cuore sporco, con la voglia e la soddisfazione di ferirti. Tu no.
Non sentirti più in colpa ma dimentica e perdonati. :-h :-h :-h


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: colpa mia?
MessaggioInviato: 01/04/2011, 14:12 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 09/03/2011, 18:13
Messaggi: 209
Tesoro, anche io ci sono passata qualche anno fa, per cui ti capisco perfettamente...
L'ex del mio uomo, in continuazione lo chiamavaa e cercava in ogni modo di incontrarlo da sola .
Questo era un motivo di continui litigi :-e...
Un giorno incazzata nera pensai : muori, ed in fretta così mi libero una volta per tutte di te. :f
In quel momento lo ho desiderato con tutto il mio essere!!
Dopo circa un mese seppi che lei si era ammalata di tumore... in due mesi è morta. :-l
Ho da subito avuto un rimorso terribile e purtroppo continuo ad averlo.
:g

_________________
Immagine


Top
 Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: colpa mia?
MessaggioInviato: 01/04/2011, 15:11 
Ok, racconto il fatto ( non che ne vada fiera! :_c ) ma solo per definire la diversità tra "volere" e "potere"... aggiungiamoci anche il capriccio del non "sapere"...

Avevo circa 23 anni ( ehm... ne ho qualcuno di più :_d ), era da un pò che avevo un maestro esoterico che mi seguiva. Maestro che, per altro, non avevo cercato ma mi aveva trovata lui.
Ero tronfia (ancora giovane, stupida e ignorante) di quanto pensavo di poter fare in quel mondo nuovo in cui mi stavo trovando (quello della magia).
Capita che una delle mie amiche (così si dichiarava) si interessa del mio ragazzo. Inizia a corteggiarlo ma, non paga, inizia a riempirlo di maldicenze su di me.
Pensate che lei, questa meraviglia di soggetto, mi rompeva sempre le scatole perchè voleva farsi fare i tarocchi o voleva suggerimenti per ogni cosa, e nn mancava mai di dirmi che ero la sua più grande amica... e io, troppo ingenua, le credevo e l'aiutavo.
Bè, imparo tutte le cattiverie che sta spargendo sul mio conto sia alla sorella del mio ragazzo che ai genitori di questo che, essendo lei amica di infanzia, le credono senza alcun dubbio.
Ci troviamo per un chiarimento davanti al mio ragazzo, sua sorella e un paio di amici. Io ero ancora incredula su quanto stava avvenendo quindi immaginatevi in che posizione di confusione mi trovavo! Certa che lei avrebbe detto che erano tutte chiacchiere di nessun conto.
E invece...
Davanti a tutti ribadì le sue bugie aggiungendo quello che non avrei mai più digerito in vita mia e cioè : che lei si era smerciata per mia amica solo perchè le ero utile come strega e come tale mi temeva, ma... (ecco il bello) ... <.. ora puoi dire e fare quello che vuoi perchè non ti temo più! E quando anche lui saprà chi sei ecc....>... Tutto questo gridato in strada dove tutti ascoltavano, compresi coloro che erano insieme a noi.
Bè è solo un piccolo sunto, ma garantisco che ciò che osò dirmi davanti a tutti fu molto pesante, ancor più perchè mai me lo sarei aspettato.
Rimasi muta e questo la dice lunga... e questa continuava a gridarmi dietro: < dai, mandami le tue iette strega!> ... Non so quante volte ripetè questa frase.
Io ero in piedi di fronte a lei ma era come se fossi piegata in due a terra. Di fronte alla cattiveria non hai difese. Inutile dire che nessuna delle sue porcherie era vera... a chi avrebbero creduto?
L'unica cosa che mi venne fuori dalla bocca a metà fiato fu : < me la pagherai...> e lei a continuare a provocarmi chiamandomi strega...

Io non avevo mai fatto nulla di male a nessuno. Nè lo avevo mai pensato. Nè sapevo chi ero o cosa avrei fatto.
Ero solo arrabbiata e ferita. Delusa soprattutto. Un cane bastonato e umiliato.
Andai dal mio maestro e raccontai tutto. Ero piena di livore e dissi che volevo fargliela pagare per l'umiliazione ricevuta.
Lui mi disse solo che non dovevo faticare troppo , bastava che io lo volessi e mi insegnò come... dicendomi però che ogni nostra azione si posa come pietra sulla coscienza.
Lo feci. Senza rimorsi e soprattutto senza aspettarmi nulla. Per me era come uno sfogo di tutta l'amarezza che avevo dentro.
Addirittura, dopo un pò di tempo, me ne dimenticai totalmente... anche perchè fondamentalmente io non so portare rancore e non sono certo queste cose che limitano la mia vita.
Passarono quasi tre mesi e neppure mi ricordavo di lei, quando lei mi telefonò inaspettatamente.
Non sto a raccontare i particolari che sono inutili. Mi raccontò cosa aveva superato in quel periodo e la situazione in cui si trovava. Poi mi chiese semplicemente di "lasciarla andare..."
Sinceramente neppure io potrò mai dire con certezza di essere stata la causa di tutte le sue disgrazie ( e chi potrebbe?), ma so che dentro di me, ascoltando la sua voce disperata e le sue scuse, qualcosa si spezzò, lo sentii come fosse un rumore. Di cuore le dissi che non sapevo se ero io a farle quello, ma se così fosse stato le garantivo che l'avrei "lasciata andare..." anche perchè a lei non pensavò più da tantissimo tempo e che nella mia vita non vi era posto per persone di quel genere.
Mi faceva pena e desideravo di non essere la colpevole della sua situazione. Le chiesi solo una cosa in cambio: che dicesse al mio ragazzo che tutte le cose dette erano menzogna. E lei lo fece.

Tutto finì lì

Per anni pensai a questa cosa. Per anni ne ho sentito il rimorso ma... non dimentico però la soddisfazione provata quella sera quando mi telefonò.

In fondo, qualunque cosa io sia, sono umana, e oltretutto mi considero anche troppo buona. Non ho mai voluto nè desiderato che le accadesse nulla di irreparabile. Mi sono limitata ad odiarla...
"L'odio"... un'arma terribile!
Fortunatamente non fa parte del mio carattere. Se devo odiare devo concentrarmi per riuscire a farlo, quindi... non l'ho più fatto.
E... mi sono perdonata.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: colpa mia?
MessaggioInviato: 01/04/2011, 17:34 
Avatar utente

Iscritto il: 11/03/2011, 0:45
Messaggi: 340
Scusate l'intromissione! Anche secondo me dovresti perdonarti perchè comunque sono situazioni dove hai ricevuto per prima del male e hai "reagito" di conseguenza (anche se mentalmente), come vedo anche nelle altre storie. Poi volevo chiedervi...è possibile che pensando fortemente a una situazione ipotizzata questa si avveri? Non so se mi sono spiegata bene.. Solo tre volte ho "ipotizzato" con sicurezza dentro di me situazioni imprevedibili che non volevo accadessero mai e sono successe, solo la prima volta (avevo 12 anni) era presente un mio vecchio amico mentre lo dicevo e pochi minuti dopo è successo, il mio amico si è spaventato e anchio perchè non era una cosa che volevo, ma non so perchè in quel momento ho temuto che succedesse..le altre due volte è capitato sempre nell'arco di pochi giorni dopo. Non so a questo punto se è stata colpa mia oppure premonizioni. E mi continuo a sentire in colpa, nonostante fossero tutte situazioni che non avrei mai e poi mai voluto accadessero.

_________________
Immagine


Top
 Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: colpa mia?
MessaggioInviato: 01/04/2011, 20:43 
Kelly ha scritto:
Scusate l'intromissione! Anche secondo me dovresti perdonarti perchè comunque sono situazioni dove hai ricevuto per prima del male e hai "reagito" di conseguenza (anche se mentalmente), come vedo anche nelle altre storie. Poi volevo chiedervi...è possibile che pensando fortemente a una situazione ipotizzata questa si avveri? Non so se mi sono spiegata bene.. Solo tre volte ho "ipotizzato" con sicurezza dentro di me situazioni imprevedibili che non volevo accadessero mai e sono successe, solo la prima volta (avevo 12 anni) era presente un mio vecchio amico mentre lo dicevo e pochi minuti dopo è successo, il mio amico si è spaventato e anchio perchè non era una cosa che volevo, ma non so perchè in quel momento ho temuto che succedesse..le altre due volte è capitato sempre nell'arco di pochi giorni dopo. Non so a questo punto se è stata colpa mia oppure premonizioni. E mi continuo a sentire in colpa, nonostante fossero tutte situazioni che non avrei mai e poi mai voluto accadessero.


Semplici premonizioni tesoro. Comunissime per altro, soprattutto per persone che sono un pò empatiche.
Tante volte mi è capitato di captare qualcosa che dopo poco accadeva. Tu sei lì che stai facendo le tue cose e stai pensando ai fatti tuoi e improvvisamente, senza preavviso, ti entra nella mente una situazione precisa che poi si verifica. Premonizione pura.
Tranquilla... :?c

Ma ora ti sgrido: cosa significa che ti scusi perchè ti intrometti ? Ehi tesora.... siamo qui per parlare insieme dei nostri dubbi. Ognuno di noi apporta le proprie esperienze e insieme ne parliamo. :-h :-h :-h


Top
  
 
 Oggetto del messaggio: Re: colpa mia?
MessaggioInviato: 01/04/2011, 20:57 
Avatar utente

Iscritto il: 11/03/2011, 0:45
Messaggi: 340
:-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h :-h

_________________
Immagine


Top
 Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: colpa mia?
MessaggioInviato: 01/04/2011, 23:27 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 09/03/2011, 18:13
Messaggi: 209
concordo, anche io penso che siano premonizioni... a me accadono di continuo

_________________
Immagine


Top
 Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: colpa mia?
MessaggioInviato: 02/04/2011, 10:22 
Avatar utente

Iscritto il: 11/03/2011, 0:45
Messaggi: 340
Anche a me accadono spesso ma nei sogni, mentre quelle ero sveglia e quindi non sapevo che pensare...almeno ora son più tranquilla, credevo di essere stata io...ma non erano per niente piacevoli...anzi!!

_________________
Immagine


Top
 Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron